Skip to content

Menu

Abbiamo scritto al governo italiano, che ha detto sì TAV, sì TTIP e sì all’accordo con Bolsonaro

Dopo il sì al TAV annunciato il 23 luglio dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, abbiamo deciso di aggiornare la lettera che insieme a tanti movimenti e associazioni avevamo scritto due mesi fa al governo “del cambianiente”, perché la deriva presa è inaccettabile e totalmente contraria alle promesse elettorali. Ecco la nostra lettera: Onorevole Presidente …

CETA: non è troppo tardi per fermarlo

Eccoci ancora qui, cercando di fermare l’accordo commerciale UE-Canada (CETA). Una battaglia che dura da tempo. Il CETA è stato proposto per la prima volta nel 2009. Successivamente è stato soprannominato il “fratellino” del più famoso accordo UE-USA (TTIP). Èd altrettanto brutto: include anche l’ISDS, l’oscuro sistema di “tribunali per le imprese” che consente alle …

SAVE THE DATE: una settimana per spazzare via ISDS e impunità delle multinazionali l’11-19 ottobre 2019

Pensi che le multinazionali abbiano troppo potere? Pensi sia ora di costringerle a prendersi le responsabilità delle loro azioni sbagliate? Pensi che sia ingiusto che non tutte le persone abbiano accesso alla giustizia di base mentre le grandi imprese hanno addirittura un sistema di tribunali speciali (chiamato ISDS) progettato per servire i loro interessi? Per …

Appello alla mobilitazione: 11-19 ottobre 2019

Stop all’impunità delle grandi imprese: diritti per le persone, regole per le multinazionali! È ufficiale. La nostra alleanza di oltre 200 movimenti sociali, sindacati e organizzazioni della società civile organizzerà una serie di azioni in tutta Europa a ottobre per rendere chiara la nostra opposizione all’ISDS e all’impunità delle imprese. Stiamo programmando azioni nelle città …

Trivelle e arbitrati, l’Italia non paga più se la causa viene da privati con sede in UE

  Di recente abbiamo visto le compagnie dell’oil&gas minacciare arbitrati internazionali contro l’Italia per l’emendamento al Dl Semplificazioni che sospenderebbe per 18 mesi le ricerche di idrocarburi. Il caso Rockhopper, tramite cui l’impresa britannica chiede 350 milioni di dollari di risarcimento in opache sedi arbitrali al nostro paese per averle vietato di trivellare entro le 12 miglia dalle coste abruzzesi, …

250 mila europei si schierano contro il potere delle corporation

L’Europa dice basta! Nell’arco di appena una settimana, 250 mila cittadini europei hanno inviato un messaggio chiaro alla Commissione Europea e ai governi nazionali. I loro sforzi per rivitalizzare il controverso meccanismo ISDS non devono avere successo. La loro opposizione ad un importante sistema che assicuri la responsabilità delle imprese non può durare oltre. Il …

I deputati europei hanno approvato l’accordo tossico con Singapore

Lo scorso 13 febbraio il Parlamento Europeo ha dato il via libera all’accordo tossico con Singapore, che contiene il pericoloso arbitrato ISDS a favore di investitori stranieri e multinazionali. Gli eurodeputati si sono trovati a votare un accordo unico, scisso in due parti (per una analisi approfondita si veda il report dedicato): la prima contiene disposizioni …

La nostra campagna – 5 cose da sapere

Vuoi maggiori informazioni sulla campagna “Diritti per le persone, regole per le multinazionali”? Ecco una breve guida: 1. Quali sono le nostre richieste? Le multinazionali hanno troppo potere. Sono più ricche di molti stati. Eludono le tasse e e utilizzano la loro influenza per ottenere dai governi ciò che vogliono. Inoltre agiscono spesso impunemente e non pagano per gli …